L’adattamento al nuovo è una sfida

adattamento al nuovo

Ho compiuto un passo importante, lasciando la Lombardia dopo così tanti anni.

Un salto nel vuoto, se penso che qui, sui dolci colli bolognesi, non conosco ancora nessuno, non ho amici di vecchia data, e solo il Generale ascolta le mie confessioni.

Ma è importante, per crescere, per migliorare se stessi, uscire dalla propria “zona di comfort”, affrontare la “zona di stress”, cioè superare paure e disagi e riuscire a ricrearsi punti di riferimento.

Solitamente, chi compie azioni simili, ha un obiettivo ben chiaro in mente. Il mio era quello di uscire da un isolamento socio-culturale che non serviva più alla mia evoluzione.

Ora sono pronta per nuove sfide, per mettere alla prova talenti che non uso da tempo, per cambiare abitudini che stavano diventando soffocanti, per ampliare i miei schemi mentali e comportamentali.

Per fortuna ho grandi maestri a seguirmi: i miei gatti. Loro sanno adattarsi bene alle novità.

Guardano le cose da tutte le prospettive possibili e trovano qualcosa di sommamente interessante ovunque, anche tra i rami del Generale…

Posted in: