Essere come acqua

SONY DSC

Una cosa che mi affascina da sempre è il Wu Wei, l’azione senza azione, l’assenza di sforzo, il lasciarsi fluire che è alla base dell’armonia con la Natura.
È un concetto taoista bellissimo.

Essere come l’acqua, plasmabile, in continuo divenire, capace di dissetare e dare la vita ma anche di distruggere.
Scorrere dolcemente, assecondando ciò che esiste.

Per noi occidentali è un concetto difficile da mettere in pratica, perché il nostro ego cerca sempre di controllare, incasellare, giudicare, contrapporsi, combattere.

Ora, nelle lunghe sere invernali, mentre ascolto il crepitìo delle fiamme, mi rendo conto di quanto invece sia facile lasciarsi fluire, se si riesce a staccare la spina della mente, che ci porta sempre verso un pensiero fisso, il più delle volte negativo.

Forse lasciarsi vivere, accettando l’attimo che viene come perfetto in se stesso, è il vero modo di vivere…